Intel compra McAffe

E’ notizia ormai nota da giorni, ma leggendo sui vari commenti tra blog e twitter, nessuno ha sottolineato l’importanza che questa mossa potrebbe avere non solo dal lato hardware (integrazione antivirus su chip?) ma anche dal lato software.

Entro fine anno uscirà infatti Meego, la nuova piattaforma nata in “merging” con Nokia, e che sarà portata anche su tablet. Potrebbe essere un’ottima “catching frase”, per contrastare potenziali concorrenti windows based, un antivirus che ti permette di installare senza paura app da un ecosistema meno rigido di quello di Apple.

Lo sappiamo tutti, entro 5 anni, il fulcro dell’attività malware si sposterà su piattaforma mobile. Se Intel ha ritenuto necessario spendere 7 miliardi di dollari, forse un motivo potrebbe essere questo!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...