Microsoft Xbox One: oltre il gaming

Microsoft ha recentemente presentato la nuova console Xbox One, un progetto, un dispositivo, una vera e propria filosofia di nuova generazione delle console che va oltre la semplice funzione di gioco, che vuole essere un all-in-one e coniugare gioco e intrattenimento, spettacoli televisivi e contenuti multimediali, modalità social e divertimento da salotto.

In un panorama che presenta ogni giorno sempre più giochi online e sembra voler accaparrarsi una buona fetta di tempo libero degli utenti proponendo una vasta serie di tipologie di gaming e intrattenimento, dagli skill game ai time management game, dai puzzle game agli action game, il comparto delle consolle deve difendersi puntando all’innovazione continua, all’interattività dei giocatori non solo dal punto di vista social ma tornare ad una idea del gioco che impegni non solo e soltanto la mente ma soprattutto il corpo stesso, per un’esperienza ludica tout court.

Ecco allora che i grandi del settore gioco, Sony, Microsoft e anche Apple si danno battaglia sul campo delle console e del gaming da salotto. Obiettivo unanime delle nuove proposte delle tre grandi, Play Station 4, Xbox One e Apple Tv è proprio quello di pensare a dei dispositivi che non si limitino ad una sola funzione ed un solo utilizzo ma che permettano esperienze totalizzanti.

Sulla scia di questi presupposti nasce come sviluppo e miglioramento della precedente console Xbox 360, la versione ONE, che permette una interazione ai massimi livelli grazie all’ultima versione del Kinect, il sensore del dispositivo, definibile l’occhio e l’orecchio dell’apparecchio, che tutto vede e tutto sente. La novità più importante risiede proprio nel Kinect con risoluzione 1080p che permetterà l’accensione vocale, attivare alcuni comandi con la funzione Snap, ovvero semplicemente battendo le mani e soprattutto un riconoscimento migliorato in grado di seguire il tracking di moltissime articolazioni anche del polso e del pollice. Il nuovo Kinect sembra essere in grado di rilevare l’orientamento degli arti e della testa nello spazio e attraverso il sensore di profondità ad infrarossi sarà in grado di capire lo spazio in cui giocano i player, fino ad un massimo di riconoscimento e tracciamento di ben 6 giocatori in contemporanea, anche con scarsa illuminazione e inoltre le capacità migliorate con ampliamento del campo visivo del 60% permetteranno il massimo delle prestazioni anche in ambienti ridotti e movimenti minimi, rispetto la precedente versione.

Il dispositivo però non è pensato solo per giocare, anzi il gioco sembra passare in secondo piano in confronto alle altre funzioni che permetterà, tanto che si pensa al lato business ad un allargamento dell’utenza target della console. Xbox One fungerà da antenna satellitare e permetterà, inizialmente solo in America di interagire con i programmi televisivi, guardare film o ascoltare musica, usufruire di contenuti di diversi contenuti multimediali e di condividerli sui social network con gli amici, compiere più azioni contemporaneamente come parlare su Skype mentre si gioca, insomma un vero e proprio ibrido tra pc, tv e console di gioco.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...